Congresso diviso: vogliamo che il dollaro USA diventi digitale?




Sorgente: https://gsiexchange.com/congress-divided-do-we-want-the-u-s-dollar-to-go-digital/
Tradotto in automatico con servizio gugle (non voglio piu’ scrivere quel nome)

Congresso (US) diviso: vogliamo che il dollaro USA diventi digitale?

NOTA DELL’EDITORE: Ieri, 3 audizioni del Congresso sui rischi e i benefici di una valuta digitale della banca centrale (CBDC) sono state piuttosto dettagliate e approfondite, sollevando diverse questioni dall’egemonia monetaria globale ai diritti degli individui alla privacy transazionale. “Lo spettro della Cina apre la strada alla definizione di standard e all’utilizzo dello yuan digitaleper i pagamenti transfrontalieri è stata ampiamente trattata durante le discussioni. Così come la capacità della Cina di monitorare e potenzialmente bloccare i pagamenti privati.” Mentre alcuni membri del Congresso pensavano che un ritardo nello sviluppo di una CBDC potesse minacciare lo status di valuta di riserva del dollaro nel tempo, altri hanno notato l’importanza di mantenere la capacità di armamento del dollaro – mantenendo l’egemonia in Alcuni si sono chiesti se un dollaro USA digitale avrebbe offuscato i confini tra politica monetaria e fiscale, mentre altri hanno sollevato la questione della “moneta sana” rispetto alla “valuta di riserva (fiat)”. È stata proposta una soluzione interessante che forse un CBDC sarebbe stato utilizzato per i pagamenti transfrontalieri mentre le stablecoin private sarebbero state preferibili per la circolazione domestica.Nonostante le diverse angolazioni da cui è stato discusso l’argomento, quasi tutti presumevano la normalizzazione della politica monetaria e fiscale e il ruolo dell’intervento pubblico. Non è questo il motivo per cui sono state create valute alternative in primo luogo, per contrastare il monopolio del governo sul “denaro”? Sembra che le valute digitali possano essere assorbite da qualsiasi governo nel tempo senza interrompere il suo sistema valutario. L’oro e l’argento fisici non possono essere assorbiti senza distruggere completamente le fondamenta del valore artificiale su cui poggia il fiat. Alla fine, è la capacità di quest’ultimo di “rivalutare” dirompente che lo rende più potente e robusto come forma di denaro rispetto a qualsiasi iterazione cartacea o digitale che abbia tentato di soppiantarlo. Non è questo il motivo per cui sono state create valute alternative in primo luogo, per contrastare il monopolio del governo sul “denaro”? Sembra che le valute digitali possano essere assorbite da qualsiasi governo nel tempo senza interrompere il suo sistema valutario. L’oro e l’argento fisici non possono essere assorbiti senza distruggere completamente le fondamenta del valore artificiale su cui poggia il fiat. Alla fine, è la capacità di quest’ultimo di “rivalutare” dirompente che lo rende più potente e robusto come forma di denaro rispetto a qualsiasi iterazione cartacea o digitale che abbia tentato di soppiantarlo. Non è questo il motivo per cui sono state create valute alternative in primo luogo, per contrastare il monopolio del governo sul “denaro”? Sembra che le valute digitali possano essere assorbite da qualsiasi governo nel tempo senza interrompere il suo sistema valutario. L’oro e l’argento fisici non possono essere assorbiti senza distruggere completamente le fondamenta del valore artificiale su cui poggia il fiat. Alla fine, è la capacità di quest’ultimo di “rivalutare” dirompente che lo rende più potente e robusto come forma di denaro rispetto a qualsiasi iterazione cartacea o digitale che abbia tentato di soppiantarlo.

Durante l’ udienza del Congresso di oggi   sulla valuta digitale della banca centrale ( CBDC ) più membri del Congresso hanno espresso riserve su un  dollaro digitale . Mentre la maggior parte di loro erano repubblicani che credono che l’innovazione dei pagamenti dovrebbe essere lasciata al settore privato, il divario non era interamente basato sulle linee di partito. 

Lo spettro della Cina che ha aperto la strada alla definizione di standard e all’utilizzo dello  yuan digitale  per i pagamenti transfrontalieri è stato molto presente durante le discussioni. Così come la capacità della Cina di monitorare e potenzialmente bloccare i pagamenti privati.

Il membro del Congresso Patrick McHenry (repubblicano) era particolarmente preoccupato per quest’ultimo punto. “Se non ci muoviamo come americani, gli accordi internazionali, le rimesse, potrebbero andare a un regime che non vorremmo. Ma a livello nazionale, il signor (professore) Levin solleva la questione del costo dei pagamenti”, ha affermato McHenry.

Nazionali e transfrontalieri

Ha concluso che ci sono due questioni separate, una internazionale e l’altra nazionale. E quindi crede che forse potrebbero esserci due approcci, un CBDC per uso internazionale e stablecoin regolamentate per uso domestico.

Il deputato democratico Jake Auchincloss aveva preoccupazioni simili a McHenry. Ha detto: “Ho trovato molto convincente il caso delle CBDC per scopi geo-economici e strategici. E capisco perché gli Stati Uniti hanno bisogno di recuperare il ritardo, sia per mantenere la loro leva economica, (e) per mantenere il dollaro USA come valuta di riserva (globale)”. Su un punto correlato, diversi membri hanno sollevato il tema del mantenimento della capacità degli Stati Uniti di imporre sanzioni.

Tuttavia, Auchincloss aveva anche grosse riserve su un CBDC per casi d’uso domestico. E anche lui si chiedeva se sarebbe stato possibile portare avanti una CBDC internazionale e resistere a livello nazionale.

Diversi testimoni hanno risposto che ha senso appianare i problemi a livello nazionale prima di passare a quello internazionale. Yaya Fanusie del Center for a New American Security ha tracciato un quadro chiaro: “Se siamo in un forum ed è un gruppo di paesi, banche centrali, dall’altra parte del tavolo, e la Cina mette tutti questi dati, tutti questi esempi di come i suoi processi abbiamo lavorato a livello domestico, cosa abbiamo? Solo in teoria come dovrebbero funzionare le cose?” Anche se ha notato che, ovviamente, gli Stati Uniti avrebbero un posto al tavolo.

Linee sfocate tra politica fiscale e monetaria

Auchincloss ha anche espresso preoccupazione per il fatto che se la Federal Reserve effettuasse pagamenti direttamente ai cittadini, non si trattasse di politica fiscale e al di fuori del mandato della Fed. Diversi membri del Congresso hanno espresso preoccupazioni simili, mentre altri, come la deputata Ocasio-Cortez, hanno notato come i pagamenti diretti della Fed potrebbero aver ridotto i ritardi per i pagamenti di soccorso COVID.

È stata seguita dal repubblicano Warren Davidson, che ha chiesto ai testimoni se fosse più importante che il dollaro USA rimanesse la valuta di riserva mondiale o che gli Stati Uniti avessero una moneta solida. Tutti i testimoni hanno risposto che vanno insieme. Il membro del Congresso Davidson ha quindi sostenuto che il denaro dell’elicottero stava distruggendo il dollaro, motivo per cui c’è interesse per altre valute.

Privacy e sorveglianza

Ha continuato: “C’è un desiderio del potere che la Cina avrebbe se fosse in grado di creare questo raccapricciante strumento di sorveglianza. Di poter sapere tutto di ogni persona, compresa ogni transazione. E francamente la capacità di filtrare quelle transazioni attraverso il potere dello stato. Immagino che se sei uno statista, adoreresti davvero quello strumento. Il membro del Congresso Davidson ha continuato a sollevare preoccupazioni sui tassi di interesse negativi e su come la Fed potrebbe potenzialmente mettere date di scadenza sui saldi monetari delle persone. Ha concluso che un CBDC avrebbe dovuto essere senza autorizzazione.

Il collega repubblicano Tom Emmer ha proseguito con altri brani sonori. “Il vantaggio di avere un dollaro digitale si realizzerebbe solo se fosse aperto, senza autorizzazione e privato”, ha affermato. 

“Qualsiasi tentativo di creare una valuta digitale della banca centrale che permetta alla Fed di fornire conti bancari al dettaglio e mobiliti i binari CBDC in uno strumento di sorveglianza in grado di raccogliere ogni tipo di informazione sugli americani, non farebbe altro che mettere gli Stati Uniti alla pari con l’autoritarismo digitale cinese”.

Nel frattempo, il membro del Congresso Bill Foster ha espresso interesse per l’identità digitale interoperabile, quindi si potrebbe dire: “non puoi usare i dollari digitali perché sei un terrorista identificato”. Stava parlando sia di CBDC che di stablecoin. Il professor Levin di Dartmouth ha affermato che a nessuno dovrebbe essere richiesto di avere un’identità digitale. Tuttavia, se non ne hanno uno, non possono utilizzare quel sistema. 

Il membro del Congresso Foster ha riconosciuto che “stabiliremo standard diversi, ma non è diverso da quello che stanno facendo i cinesi. L’unica differenza è che designeremo i terroristi. Non designeremo i manifestanti della democrazia di Hong Kong come terroristi e lo sono. E questa è davvero l’unica differenza.”

Levin ha risposto che è diverso perché il motivo principale per il sistema a due livelli è proteggere la privacy, quindi è necessario un ordine del tribunale o un mandato di perquisizione per accedere ai dettagli privati.

Un ultimo punto riguarda i tempi. Mentre l’opinione generale era che gli Stati Uniti fossero in ritardo quando si tratta di lavoro CBDC, i testimoni non hanno visto alcuna minaccia immediata allo status di valuta di riserva del dollaro. O non fino a quando un’altra valuta digitale non viene utilizzata su larga scala per i pagamenti transfrontalieri.

Originariamente pubblicato su Ledger Insights

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code